Alice nel paese delle meraviglie - 25 novembre alle 16 e alle 21 al Cineteatro Alessandrino di Alessandria

​Anche quest'anno abbiamo il piacere di rappresentare
SABATO 25 NOVEMBRE
alle ore 16.00 e alle ore 21.00
al Teatro Alessandrino di Alessandria
la bellissima commedia ALICE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE, divertente e spensieratae adatta veramente a tutti !!!
Fantastica occasione per scambiarci auguri e sorrisi !
Tanti sorrisi !!
In nostra compagnia e insieme ai clown della Fondazione Nazionale Dottor Sorriso e degli attori de IL Nodo Vi aspettiamo numerosi per divertirci tutti insieme guardando le avventure di:
ALICE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE

PREVENDITA e INFORMAZIONI
PREMIER SHOW 3931020800
www.premiershow.it

Festival Luoghi Immaginari : 23 novembre 2017 concerto del grande pianista Bruno Canino e il soprano Elena Bakanova Circolo dei Lettori di Torino - Ingresso gratuito.

​​
Giovedi 23 Novembre 2017 alle ore 18.00  imperdibile ed unico appuntamento di grande prestigio e livello artistico presso il Circolo dei Lettori di Torino  della XV edizione del "Festival Luoghi Immaginari"   con   il grande Pianista Bruno Canino che  per la prima volta in cinquanta anni di carriera accompagnerà romanze e arie da camera di G.Verdi e G.Puccini accanto all'ormai affermato soprano Elena Bakanova, con un programma interamente dedicato alle Liriche da Camera Italiane  di  G.Verdi  e  G.Puccini, dal  titolo"………cartoline d'in Canto ….….". Si tratta di un grande evento, infatti il Maestro Bruno Canino  è annoverato fra i maggiori pianisti viventi  si è esibito nelle principali sale da concerto e Festivals europei, in America, Australia, Giappone, Cina.Suona in duo pianistico con Antonio Ballista, e collabora con illustri strumentisti come Accardo, Ughi, Amoyal, Itzahk Perlman, Krylov. Ha suonato sotto la direzione di Abbado, Muti, Chailly, Sawallisch, Berio, Boulez, con Orchestre come La Filarmonica della Scala, Santa Cecilia, Berliner Philarmoniker, New York Philarmonia, Philadelphia Orchestra, Orchestre National de France. Il Soprano Elena Bakanova è di una delle più affermate specialiste del repertorio Vocale da Camera con un'attività internazionale di grande rilievo che l'ha portata ad esibirsi in Finlandia, Malta, Spagna, Repubblica Ceca, Portogallo, Germania,Belgio, Francia Norvegia, America, Cina, Sud Africa e Russia presso le più prestigiose Istituzioni che la vedono protagonista  presso l'Opéra National de Strasbourg, Mulhouse e Colmar, l'Opéra National de Lyon, l'Opéra de Nice,  Opéra de Monte-Carlo   Principato di Monaco, Stadtcasino "Groser Saal" di Basilea  con l'Orchestra del Theatre Opera Basel , "Teatro Coliseo" di Buenos Aires, Opera di Sunnyside , Opera Huose di Cape Town e Opera National Theatre di Windhoek in Sud Africa , Teatro dell'Opera ABAO di Bilbao in Spagna, Theatre Royal del Wexford Opera Festival  in Irlanda,"The National Opera" of Denmark a Copenhagen, Tianjin Grand Theatre, Harbin Oxford Philomusica Orchestra, "Teatro Comunale di Bologna","Teatro Comunale di Bolzano", "Teatro Sociale" di Como, "Teatro G.Donizetti di Bergamo", "Teatro G.Verdi" di Firenze , Teatro "R.Valli" di Reggio Emilia, "Teatro Regio" di Parma, "Teatro Regio" di Torino, e "Teatro Ariston" di Sanremo solo per citarne alcuni.
Il programma - affascinante e di grande richiamo per il pubblico-   del concerto dal titolo "……. cartoline d'in Canto …." prevede l'esecuzione di alcune delle più autentiche e celebri Romanze da Camera Italiane come Ad una stella. E' la vita un mar d'affanni, La zingara., Perduta ho la pace, Brindisi di Giuseppe Verdi  e  A te, Terra e Mare, Storiella d'amore, Sole e Amore di Giacomo Puccini, dove sarà possibile anche ascoltare alcuni temi utilizzati e divenuti poi celeberrimi anche in alcune sue opere liriche.

Il tutto in una cornice come quella della storica di Palazzo Graneri della Roccia - Sede del Circolo dei Lettori di Torino - la cui costruzione  ha inizio nel 1683, secondo il progetto di Giovanni Francesco Baroncelli, assistente di Guarino Guarini, già allievo del conte Amedeo di Castellamonte. A questi si deve anche la riqualificazione urbana della città di Torino e la progettazione di Palazzo Barolo. I lavori finirono nel 1702, otto anni dopo la morte del Baroncelli stesso. La famiglia Graneri, dedi­ta al commercio di materiali ferrosi, arriva a coprire incarichi di potere anche grazie alla fedeltà dimostrata alla casa Savoia. Il titolo nobiliare è acquisito dal capo-famiglia Gaspa-re che diventa Conte di Mercenasco e poi trasmesso al figlio Tommaso, il primogenito, che diventerà il Marchese della Roccia. È tut­tavia il figlio cadetto Marco Antonio Graneri a volere il palazzo e a terminare la costruzione.Nella Sala Grande (sede del Concerto) nel 1905 Arturo Toscanini suonò il suo violoncello e Francesco Tamagno fece tremare il grande lampadario con il do di petto.
.
 Festival premiato per due volte  con  Medaglia del Presidente della Repubblica, in questi giorni sono anche giunti i saluti da alcune tra le massime autorità regionali quali il Presidente del Consiglio Regionale del Piemonte Mauro Laus e dell'Assessore alla Cultura della Regione Piemonte Antonella Parigi, con il prezioso sostegno dell'Associazione  Il Quadrato della Cultura Torino in collaborazione con Il Circolo dei Lettori di Torino, festival  che si svolge sin dall'esordio sotto il Patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, il Patrocinio e Contributo del Consiglio Regionale del Piemonte, la Regione Piemonte con la Camera di Commercio di Alessandria , Fondazione Piemonte Live, del Fonds Culturel National de Luxembourg; sponsor del festival sono la Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria , la Fondazione CRT , la Regione Piemonte e il Consiglio Regionale del Piemonte con i nuovi partner  di questa edizione  Shenyang "Tianyin" Arts&Culture Communication Shenyang –Liaoning CHINA CHINA e con  lo  Youth Chamber Choir and Vocal Consort of St.Peterburg of Philharmonic Society, del Comune di Torino e della Città Metropolitana di Torino.

Festival Luoghi Immaginari
Itinerante per la Regione Piemonte

www.festivaluoghimmaginari.com
festival.luoghi.immaginari@teletu.it
Tel.3349380800



Casale Monferrato: i mondi dell'al di là - 25 novembre - 17.00

CASALE MONFERRATO - Che cos’è l’aldilà? Esiste davvero oppure è una invenzione formulata dalle religioni per farci abbandonare questo soggiorno terreno pieni di speranza invece che di paura? Se esiste, dove si trova? Nello spazio? Su di un altro pianeta? Cosa ci aspetta dopo la morte? C’è un modo per avere la certezza che qualcosa di noi sopravvive?
Queste e altre domande restano spesso senza una risposta soddisfacente, soprattutto per l’uomo che da sempre è in cerca della verità. Non pretendiamo di dare la soluzione perfetta, ma abbiamo cercato un significato “scientifico” e scoperto interessanti notizie sulla costituzione dell’universo e sui mondi ultraterreni dove risiedono le anime e gli spiriti. Una topografia cosmica tradizionale e moderna al tempo stesso.
Un team di ricercatori esporrà il risultato delle attuali ricerche sull'argomento sabato 25 novembre alle 17.00 presso la Sede dell’Associazione Archeosofica di Casale Monferrato in via Paleologi, 24. Per informazioni, telefono 0142.71319 e 338.4092394. #casalemonferrato #casale #monferrato


Domenica 26 novembre ore 17.30 Chiostro di Santa Maria di Castello Via Manzoni fino a qui - Compagnia Gli Illegali


Domenica 26 novembre. Ore 17.30
Chiostro di Santa Maria di Castello, Sala degli Affreschi, Piazza Santa Maria di Castello 14, Alessandria

Via Manzoni, fino a qui
Di e con Massimo Brioschi
Con la partecipazione di Roberto Barbato
Scenografia Elisabetta Buratto
Compagnia Gli Illegali

Ingresso unico 7 euro
Per informazioni e prenotazioni
Tel. 3351340361
Email: info@illegali.it

Ingresso gratuito per i minori di anni 16

Al termine dello spettacolo ci scambieremo gli auguri di un'ottima fine novembre con un bicchiere di vino.

Domenica  26 novembre 2017 alle ore 17.30, nella Sala Affreschi del Chiostro di Santa Maria di Castello, Piazza Santa Maria di Castello 14, Alessandria, verrà presentato lo spettacolo Via Manzoni, fino a qui, di e con Massimo Brioschi, con la partecipazione di Roberto Barbato. Scenografia Elisabetta Buratto. Compagnia Gli Illegali

"Avevo capito cosa può succedere
tra uomini e donne,
ma come arrivarci,
ecco, come proprio non capivo,
che io alle ragazze che mi piacevano
non riuscivo neanche a dire ciao,
neanche a sorridergli"

È la distanza tra le nostre urgenze e il fiume della vita che ci scorre intorno, la corrente di questo monologo, a metà tra il racconto di un epoca e di un'adolescenza e il lento e spesso confuso formarsi delle idee.
Un continuo confluire dalla propria personale strada a quella più grande dei nostri modi di raffigurarci, un discorso che deraglia continuamente dall'intimismo per finire, attraverso Manzoni, nella grande piazza della collettività

Si ringraziano il Chiostro hostel and hotel per l'ospitalità, il sostegno, e l'entusiasmo, l'Associazione di Promozione Sociale BlogAl per il costante supporto, la Provincia di Alessandria per la concessione della sala.

Sfidando l'allegria del mese di novembre alessandrino, gli Illegali in attesa della nuova stagione che porterà novità incredibili o per lo meno se non proprio incredibili almeno nuove, ripropongono due spettacoli del loro repertorio.
Si tratta di due monologhi, che anticipiamo essere brillanti altrimenti anche i nostri spettatori più affezionati potrebbero fuggire.

Il primo monologo, "Teseo e il minotauro, un anno di paternità", è stato riproposto nella splendida cornice della Sala degli Affreschi, del Chiostro di Santa Maria di Castello, domenica 12 novembre alle ore 17.30.

Il secondo monologo "Via Manzoni, fino a qui" è scritto, interpretato e diretto da Massimo Brioschi, che mescola, in un frullato imprevedibile ma a detta dell'autore gustoso, il ricordo di un'adolescenza, il ritratto di un'epoca, riflessioni sui nostri giorni e un'analisi dell'opera manzoniana in chiave contemporanea.
E il tutto, assicura sempre l'autore, incredibilmente senza annoiare!
Anzi, facendo sorridere, se non proprio ridere. Precisiamo che non ci sarà interrogazione!
Lo spettacolo, che vede la partecipazione di Roberto Barbato, scenografia di Elisabetta Buratto, si terrà sempre nella Sala degli Affreschi del Chiostro di Santa Maria di Castello, domenica 26 novembre alle ore 17.30

È nostro grande piacere ritornare al Chiostro di Santa Maria di Castello perché è un posto dove non siamo solo accolti, ma coccolati dai ragazzi gestori del Chiostro hostel and hotel. Davide, Laura e Marco ci fanno sentire a casa, e appianano tutte le nostre difficoltà nel tempo di uno sguardo.

Ringraziamo l'Associazione di Promozione Sociale BlogAL per il suo lavoro oscuro, dietro le quinte, stimolante, fraterno potremmo dire e la Provincia di Alessandria per averci concesso l'uso della sala. Promettiamo di non ridipingere l'affresco…


ANNA CAMPISI, MARTINA CALVARUSO E PAOLA D’ALESSANDRO VINCONO LA DECIMA TAPPA DI “UNA CANZONE PER SOGNARE” EDIZIONE 2017. PER GLI OVER MARIAPIA PAONESSA E LINO MARZOLA. PER I GIOVANI AURORA INTERMITE. A FRANCYNE BARCUMA VA IL PREMIO DELLA CRITICA.


Promotori, vincitori e ospiti della serata svoltasi alla Taverna del Borgo di Livorno Ferrario (VC)
 Sabato 18 novembre, alla Taverna del Borgo di Livorno Ferraris (VC), accedono direttamente alla finalissima di questa decima e ultima tappa di selezione 2017 di Una Canzone per Sognare, Anna Campisi, di Vigevano, con “Adagio” di Lara Fabian, Martina Calvaruso, di Villanova Monferrato, con “Nessun posto è casa mia” di Chiara Galiazzo e Paola D’Alessandro, di Novara, con “Uno sbaglio consapevole” (proprio inedito). Al secondo posto, con un pari merito, accedono alla finale ripescaggi, Michelle Calosso, di Ciriè (TO), che ha cantato “It’ oh so quiet” di Bjork e Jacopo Sarraj, di Casale Monferrato, che ha cantato “Everybody knows” di John Legend. Al terzo posto, Sabrina Costante, di Torino, con “Quando due si lasciano” di Anna Tatangelo.
 Alla finalissima per la categoria over, con un pari merito, Mariapia Paonessa,di Savona, che ha cantato “Cieli immensi” di Patty Pravo e Lino Marzola, di Vercelli, con “Ci sarai” di Francesco Renga. Al secondo posto Mary Juliani, di Torino, con “Sola” di Nina Zilli e al terzo posto Tiziana Spataro, di Torino, con “Non gioco più” di Mina.
Per le giovani proposte Aurora Intermite, di Casale Monferrato, con il brano “Dimentico tutto” di Emma Marrone.
 L’ambito premio della critica, dedicato a Carlotta Bottazzi  questa volta è andato a Francyne Barcuma, di Gattinara, che ha cantato “Greatest love of all” di Whitney Houston. Premio giuria popolare è andato ad Analisia Savarino, di Alessandria, premiato anche Sergio Limarelli, di Vercelli. Gli altri cantanti: Alessandro Manzato, Maurizio Pilocane.
La giuria di qualità era composta da Giacomo Bartoluccio (presidente di giuria), Gegè Fufaro (cantante e cabarettista), Rosanna Mita (cantante) e Sergio Selvaggio (cantautore torinese).
 Ospiti canori della serata  Rosanna Mita, Adriano Bianchi, Gegè Fugaro, Sergio Selvaggio, Marinella Colaluca, Debora Regis e Liliana D’Ercole.
Ormai un valore aggiunto della manifestazione è il nostro cabarettista genovese Gian Domenico Solari, con i suoi sketch riesce sempre a catturare la propria attenzione procurando gioia e allegria, ricambiato naturalmente, con  applausi scroscianti.
Ha presentato Beppe Viazzi, la direzione artistica di Mario Mossuto, audio e luci affidate al DJ Max, di Vercelli, a cui vanno i nostri ringraziamenti per la professionalità profusa. Le foto sono state curate da Mauro Ricagno e le riprese video da Oliver Buzz.
Media partners ufficiali della manifestazione Radio City e 7Gold Telecity 1.

Finale ripescaggi, venerdì 24 novembre ore 19.00,
AL DON Risto Music,  San Giuliano Nuovo (AL)

Info ed iscrizioni: 3384457711 (Mario Mossuto) per partecipare alle selezioni.
Regolamento completo della manifestazione sul Blog e la pagina Facebook di UNA CANZONE PER SOGNARE:
F.to
Mario Mossuto 3384457711
Oppure scrivere a: mariusm@alice.it
http://ildjmario.blogspot.it/
http://unacanzonepersognare.blogspot.it/
http://www.facebook.com/mario.mossuto#!/mario.mossuto
http://www.youtube.com/mariusmstaff



rinuncia al progetto di sperimentazione della tariffa puntuale a San Giorgio Monferrato

Dopo che il sindaco di San Giorgio Monferrato ha inviato la lettera (che pubblichiamo) al "Consorzio Casalese Rifiuti", a Cosmo S.P.A. e p.c. all'Unione collinare Terre di vigneti e Pietra da cantoni circa le "problematiche inerenti la sperimentazione della tariffa puntuale", pensiamo che la nostra posizione sia chiara rispetto all'adesione alla tariP ma viste le polemiche che si sono scatenate a mezzo stampa ci sentiamo di intervenire sull'argomento.
Innanzitutto ci teniamo a sottolineare che l'opinione delle due minoranze di San Giorgio andava tenuta in maggior considerazione, visto che insieme rappresentano più del 50% dei sangiorgesi.
Secondariamente ribadiamo che, ancora una volta, l'Amministrazione dimostri di voltare le spalle all'Unione di cui fa parte preferendo sbagliare da sola invece di aiutare ad amministrare bene insieme.
Considerando che comunque almeno fino al primo gennaio 2019 San Giorgio non adotterà la tariP, auspichiamo che questo arco di tempo venga utilizzato per costruire una maggiore consapevolezza su cosa sia la tariffazione puntuale, su come si attuino le buone pratiche di differenziazione dei rifiuti e per risolvere le criticità che si sono evidenziate nel servizio che deriva da questa nuova gestione.
Pensiamo che questi obbiettivi si realizzino attraverso le relazioni politiche che un'amministrazione ha il dovere di intessere con l'Unione, il Consorzio dei rifiuti e Cosmo.
Come di consueto noi lavoreremo affinché questo accada, mettendoci a disposizione per raggiungere nel più breve tempo possibile le finalità del progetto.
Ribadiamo infine che il miglioramento del servizio, a nostro modo di vedere, andrebbe svolto all'interno del progetto e non restandone fuori.
per "San Giorgio Tradizione e Futuro"
Leonardo Bilello

Pamela Villoresi sabato 18 novembre al Teatro di Valenza con il classico “Emilia Galotti”



Pamela Villoresi sabato 18 novembre al Teatro di Valenza con il classico "Emilia Galotti"
Un dramma sulle dinamiche del potere e della seduzione


Un felice connubio si realizzerà sabato 18 novembre (ore 21.00) al Teatro Sociale di Valenza. Emilia Galotti, uno spettacolo classico molto conosciuto e rappresentato, storico cardine del teatro tedesco, ed una attrice di grande popolarità come Pamela Villoresi, insieme ad un novero di ottimi attori.
Queste le componenti di una proposta di particolare valore per il Sociale di Valenza.
Il celebre filosofo Gotthold Ephraim Lessing sceglie un tema che oggi rimanda a consuete pratiche di potere attraverso l'esercizio della seduzione in tutte le sue forme correnti.
La storia è quella di Emilia Galotti, una adolescente che paga con la vita il diritto di scelta. Una storia che racconta l'impotenza che tanti giovani vivono rispetto ai grandi sistemi di potere che li circondano, li controllano, li circuiscono e li seducono. Nell'intreccio drammaturgico tutti i personaggi diventano complici e ugualmente colpevoli della morte di Emilia, ognuno secondo il proprio ruolo.
La regista Antonella Panini propone un'edizione di formale classicità, dove citazioni settecentesche e suggestioni contemporanee si armonizzano al contesto storico della reale città di Guastalla dove la vicenda è stata ambientata.
Non è stata necessaria nessuna riattualizzazione del soggetto, bastano le parole di Lessing a siglare una corrispondenza con l'oggi: Emilia Galotti è un grande classico e come tale è in grado di dare risposte alle grandi domande del nostro tempo.
Oltre a Pamela Villoresi, sul palco di Valenza ci saranno Giovanni Moschella, Giuliano Brunazzi, Marco Morellini, Laura Pazzaglia, Santo Marino, Carlotta Braulli e Mario Stefanini.
Regia di Antonella Panini. Produzione Ars Ventuno Drama - Teatro Ruggeri Guastalla.


La stagione APRE 2017-2018, organizzata dalla CMC di Angelo Giacobbe, con la direzione artistica di Roberto Tarasco, è resa possibile grazie al sostegno di Comune di Valenza, Regione Piemonte e Fondazione Live Piemonte dal vivo.


Costi dei biglietti: intero 20 € / ridotti 16 €. Per i possessori della Fidaty Card Esselunga, grazie alla convenzione con la catena di supermercati, sarà possibile ottenere un biglietto di ingresso consegnando alla biglietteria un coupon verde Esselunga del valore di 12 €.

Per contatti e prenotazioni (da martedì a venerdì dalle 16 alle 19, sabato dalle 10 alle 13): Teatro Sociale Valenza, Corso Garibaldi 58, 15048 Valenza (AL), e-mail: biglietteria@valenzateatro.it , tel. 0131 942276 - 324 0838829

sabato 18 novembre il film per la famiglia "Minions" al Cinema Teatro di Valenza


Sabato 18 novembre al Teatro di Valenza il film per famiglie "Minions"
Nell'ambito del ciclo SabatoPomeriggioTeatro&CinemainFamiglia
Due proiezioni, alle ore 15.30 e alle 17.30

Una pellicola nuova che è già diventata un cult. Saranno i Minions i protagonisti della proiezione per i più piccoli di sabato 18 novembre al Cinema Teatro di Valenza. Due saranno le proiezioni, alle ore 15.30 e alle 17.30.
Il film si inserisce nel ciclo SabatoPomeriggioTeatro&CinemainFamiglia, promosso dal direttore artistico del Teatro di Valenza, Roberto Tarasco, in un'offerta alternata tra spettacoli teatrali e proiezioni cinematografiche.

La squadra franco-americana che ha inaugurato con Cattivissimo Me questa fortunata serie di pellicole d'animazione ha colto nel segno. Minions, che all'anagrafe è il terzo film (dopo Cattivissimo me, Cattivissimo me 2 e prima di Cattivissimo me 3) ma biograficamente può dirsi un prequel dell'originale, vede come protagonisti i simpatici personaggi gialli, creati da Sergio Pablos.

La storia dei Minions inizia all'alba dei tempi. Partendo da organismi unicellulari, i Minions si evolvono attraverso i secoli, perennemente al servizio del più spregevole dei padroni. Continuamente senza successo nel preservare questi maestri, dal T-Rex a Napoleone, i Minions si sono ritrovati senza qualcuno da servire e sono caduti in una profonda depressione. Ma un Minion di nome Kevin ha un piano, e lui - insieme all'adolescente ribelle Stuart e all'adorabile piccolo Bob - decide di avventurarsi nel mondo per trovare un nuovo capo malvagio da seguire per sé e i suoi fratelli. Il trio si imbarca in un viaggio emozionante che li condurrà alla loro prossima potenziale padrona, Scarlet Overkill (Sandra Bullock), la prima super-cattiva al mondo. Un viaggio che li porterà dalla gelida Antartide alla New York City del 1960, fino ad arrivare a Londra, dove dovranno affrontare la loro sfida più grande: salvare tutti i Minions dall'annientamento.

La colonna sonora, poi, è decisamente sorprendente nel contesto cartoon, proponendo dai Doors a Jimi Hendrix, e poi Beatles, Who, Kinks, Stones, Donovan con l'azzeccatissima "Mellow yellow".

Costi dei biglietti: 4 euro; dal quarto componente della stessa famiglia l'ingresso costa 2 euro.
Per contatti e prenotazioni: Teatro Sociale Valenza, Corso Garibaldi 58, 15048 Valenza (AL), e-mail: biglietteria@valenzateatro.it , tel. 0131 942276 - 324 0838829


sabato 18 novembre il film per la famiglia "Minions" al Cinema Teatro di Valenza




Sabato 18 novembre al Teatro di Valenza il film per famiglie "Minions"

Nell'ambito del ciclo SabatoPomeriggioTeatro&CinemainFamiglia

Due proiezioni, alle ore 15.30 e alle 17.30

 

Una pellicola nuova che è già diventata un cult. Saranno i Minions i protagonisti della proiezione per i più piccoli di sabato 18 novembre al Cinema Teatro di Valenza. Due saranno le proiezioni, alle ore 15.30 e alle 17.30.

Il film si inserisce nel ciclo SabatoPomeriggioTeatro&CinemainFamiglia, promosso dal direttore artistico del Teatro di Valenza, Roberto Tarasco, in un'offerta alternata tra spettacoli teatrali e proiezioni cinematografiche.

 

La squadra franco-americana che ha inaugurato con Cattivissimo Me questa fortunata serie di pellicole d'animazione ha colto nel segno. Minions, che all'anagrafe è il terzo film (dopo Cattivissimo me, Cattivissimo me 2 e prima di Cattivissimo me 3) ma biograficamente può dirsi un prequel dell'originale, vede come protagonisti i simpatici personaggi gialli, creati da Sergio Pablos.

 

La storia dei Minions inizia all'alba dei tempi. Partendo da organismi unicellulari, i Minions si evolvono attraverso i secoli, perennemente al servizio del più spregevole dei padroni. Continuamente senza successo nel preservare questi maestri, dal T-Rex a Napoleone, i Minions si sono ritrovati senza qualcuno da servire e sono caduti in una profonda depressione. Ma un Minion di nome Kevin ha un piano, e lui - insieme all'adolescente ribelle Stuart e all'adorabile piccolo Bob - decide di avventurarsi nel mondo per trovare un nuovo capo malvagio da seguire per sé e i suoi fratelli. Il trio si imbarca in un viaggio emozionante che li condurrà alla loro prossima potenziale padrona, Scarlet Overkill (Sandra Bullock), la prima super-cattiva al mondo. Un viaggio che li porterà dalla gelida Antartide alla New York City del 1960, fino ad arrivare a Londra, dove dovranno affrontare la loro sfida più grande: salvare tutti i Minions dall'annientamento.

 

La colonna sonora, poi, è decisamente sorprendente nel contesto cartoon, proponendo dai Doors a Jimi Hendrix, e poi Beatles, Who, Kinks, Stones, Donovan con l'azzeccatissima "Mellow yellow".

 

Costi dei biglietti: 4 euro; dal quarto componente della stessa famiglia l'ingresso costa 2 euro.

Per contatti e prenotazioni: Teatro Sociale Valenza, Corso Garibaldi 58, 15048 Valenza (AL), e-mail: biglietteria@valenzateatro.it , tel. 0131 942276 - 324 0838829

 

 


PASSOdopoPASSO - Escursione di gruppo "Dal Tanaro alle colline" - Domenica, 19 novembre

Domenica, 19 novembre 2017 escursione di gruppo durata: 3h / 10 km a Masio "Dal Tanaro alle colline".

Partenza: ore 9 dal parcheggio di fronte a Via Rettoria (zona Orti)
Ritrovo: ore 9:30 nella piazza del Municipio di Masio (AL).

Partecipazione gratuita. Pranzo al sacco personale. 

Dare cortesemente conferma della propria partecipazione alla mail info@passodopopasso.eu, 
lasciando un recapito cellulare, entro venerdì 17/11.

Grazie

10^TAPPA UNA CANZONE PER SOGNARE SABATO 18 NOVEMBRE DALLE ORE 20.00 TAVERNA DEL BORGO LIVORNO FERRARIS (VC).


L’ Associazione Culturale di Musica & Spettacolo “Four Seasons”, presidente Giacomo Bartoluccio, nata per la realizzazione di manifestazioni ed eventi è lieta di presentare, allo scopo di scoprire e promuovere voci e volti nuovi nell’ambito della musica leggera, la manifestazione canora denominata “Una Canzone per Sognare” edizione 2017, ideata da Mario Mossuto, con la viva collaborazione di Radio City, Telecity 1 e 7Gold e con il patrocinio della Regione Piemonte, Provincia e Città di Alessandria.
Sabato 18 novembre è in programma la decima e ultima tappa di selezione di “Una Canzone per Sognare” che si svolgerà presso il PUB Taverna del Borgo a Livorno Ferraris (VC) in via Dante Alighieri 6, con inizio ore 20.00. Ci saranno diversi ospiti canori vincitori delle tappe precedenti, il cabarettista genovese Gian Domenico Solari e il cantante milanese  Gegè Fugaro. Gli artisti in gara provenienti da diverse regioni del nord dell’Italia, saranno valutati da una giuria tecnica molto esperta. La Direzione Artistica è cura da Mario Mossuto, audio e luci da Maxmiliam Bec, la fotografia da Mauro Ricagno e le riprese video Oliver Buzz, presenta Beppe Viazzi.  La serata sarà trasmessa da 7Gold Telecity 1 il venerdì successivo alla serata stessa.
         Tutti i partecipanti saranno ammessi alle selezioni che si svolgono, con manifestazione in tour itinerante, con apposita giuria selezionata all’associazione stessa.
Ecco il quadro completo delle ultime tappe e finali in programma in questo 2017:
·         10^Tappa Sabato 18 Novembre “Taverna del Borgo” Livorno Ferraris (VC);
·         Finale Ripescaggi Venerdì 24 Novembre “AL DON - Risto Music” a  San Giuliano Nuovo (AL);
·         Finalissima Domenica 10 Dicembre “Sala Polifunzionale” San Michele (AL).
Regolamento completo della manifestazione sul Blog e la pagina Facebook di UNA CANZONE PER SOGNARE:
http://unacanzonepersognare.blogspot.it/

Decima tappa di selezione di “Una Canzone per Sognare”,  sabato 18 novembre 2017,  soundcheck ore 19.00 , inizio manifestazione ore 20.00

TAVERNA DEL BORGO – VIA DANTE ALIGHIERI, 6 LIVORNO FERRARI (VC).

F.to
Mario Mossuto 3384457711

Oppure scrivere a: mariusm@alice.it

Casale Monferrato: gli strumenti della coscienza - sabato 18 novembre - ore 17.00

CASALE MONFERRATO - Studiare per conoscere e sperimentare che l’essere umano non è composto di solo corpo fisico, con il quale si vive ordinariamente la quotidianità, è fondamentale per una presa di consapevolezza che vi è ben altro oltre la materialità
L'uomo è compenetrato da strumenti sottili, energetici, invisibili alla vista fisica e alla ricerca da laboratorio che si limita ad esaminare esclusivamente la materia fisica: serve una ricerca più ad ampio spettro di indagine. Di questi strumenti sottili se ne parla fin dall'antichità ed oggi è ancor più importante imparare a conoscerli per lo sviluppo della coscienza. 

Un team di sperimentatori e di studiosi esporrà il risultato delle attuali ricerche sull'argomento sabato 18 novembre alle 17.00 presso la Sede dell’Associazione Archeosofica di Casale Monferrato in via Paleologi, 24. Per informazioni, telefono 0142.71319 e 338.4092394.

Mercoledì 15 novembre al Cinema Teatro di Valenza il film “Perfect Day” con Benicio Del Toro e Tim Robbins



VALENZA MOVIE

con il supporto di

 

Mercoledì 15 novembre al Cinema Teatro di Valenza

proiezione di "Perfect Day", sguardo tragicomico sull'epoca post bellica nei Balcani

Nel cast Benicio Del Toro e Tim Robbins

 

Si parlerà di guerra, ma soprattutto dell'assurda burocrazia che ruota attorno agli interventi umanitari, mercoledì 15 novembre 2017 (ore 21.00), al Cinema Teatro Sociale di Valenza.

In calendario c'è Perfect Day, pellicola con Benicio De Toro e Tim Robbins, vincitrice quale "migliore sceneggiatura non originale" del Premio Goya 2016, il più importante riconoscimento cinematografico spagnolo.

Perfect Day è una commedia capace di raccontare la guerra con le armi dell'ironia e del divertimento. I protagonisti di questa movimentata avventura sono quattro operatori umanitari impegnati nei Balcani nel 1995, a conflitto appena finito. La loro missione è rimuovere un cadavere da un pozzo, per evitare che contamini l'acqua della zona circostante. La squadra, guidata dal carismatico Mambrù (Benicio Del Toro), comprende Sophie, ingenua idealista appena arrivata dalla Francia, la bella e disinibita Katya e l'incontenibile B (uno spassosissimo Tim Robbins), volontario di lungo corso e allergico alle regole.

Una pellicola tragicomica con più alti che bassi interpretata da un cast internazionale in gran forma, a cominciare da Benicio Del Toro e Tim Robbins. Una missione apparentemente semplice, ma di fatto impossibile se i locali stessi preferiscono approfittare della situazione piuttosto che risolverla e i Caschi blu si rifiutano di intervenire perché "la guerra è finita". Una storia di "normale anormalità", tra complicazioni irrazionali, mine reali, ideali e umane debolezze. Il regista, lo spagnolo Fernando León de Aranoa, sceglie un tono lieve per raccontare più l'assurda burocrazia che ruota attorno agli interventi umanitari che gli orrori della guerra stessa.

Da segnalare che una quota degli incassi italiani ottenuti dal film è stata devoluta in beneficenza all'associazione umanitaria italiana Emergency, da sempre impegnata nel portare aiuto alle popolazioni vittime di guerre civili.

L'accesso alle proiezioni del cinema di Valenza può avvenire con una tessera del Cineforum Valenza Social Club. Con soli 50 euro è infatti possibile ricevere la Tessera BLU che consente di vedere tutti i 21 film in stagione (fino ad aprile 2018), mentre per gli studenti universitari e gli under 35 la Tessera ROSA prevede una tariffa di 30 euro per tutte le proiezioni.

Il costo dei biglietti singoli, invece, è di 5 euro (ingresso intero) e 3 euro (ridotto).



La programmazione dei Valenza Movie, che gode del riconoscimento da parte del F.I.C. Federazione Italiana Cineforum, è resa possibile grazie al connubio con ALEGAS che ha inteso appoggiare il Teatro Sociale di Valenza nel suo percorso unendo il proprio marchio a questa importante operazione aggregativa e culturale.



La pellicola rientra nel primo ciclo di proiezioni, Valenza RIDE, 7 film ogni mercoledì alle 21.00 - fino al 13 dicembre 2017. Nel 2018 la sala cinema ospiterà le pellicole selezionate dalla direzione artistica di Roberto Tarasco, che vanno a comporre i due filoni di AMA e PENSA.



 

Info&Contatti:

Teatro Sociale Valenza

Corso Garibaldi 58, 15048 Valenza (AL)

biglietteria@valenzateatro.it

0131 942276 - 324 0838829


POST RECENTI